Entra anche tu nella rete di punti vendita Sisal

Informazioni di settore

Normativa di riferimento apparecchi di intrattenimento

Provvedimenti di carattere generale

Contingentamento


Decreto Prot. n. 2011/30011/giochi/UD del 27 luglio 2011.

Sono individuati i parametri numerico quantitativi per l'installazione degli apparecchi di cui all'articolo 110, comma 6 del TULPS all'interno delle singole ubicazioni.


 

Elenco dei soggetti che svolgono attività in materia di apparecchi da intrattenimento

Decreto Prot. n. 2011/11181/Giochi/ADI del 9 settembre 2011.

I concetti espressi dalla Mission sono diversi e tutti importanti.Decreto Prot. n. 2011/11181/Giochi/ADI del 9 settembre 2011 A decorrere dal 1 gennaio 2011 è instituito l'elenco unico a livello nazionale per i soggetti che svolgono le attività in materia di AWP e VLT. L'iscrizione all'elenco costituisce titolo abilitativo per operare nel settore.
 

 

Provvedimenti AWP

Regole tecniche di produzione e verifica tecnica degli apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento di cui all'art. 110, comma 6 del T.U.L.P.S.

Decreto Direttoriale 4 dicembre 2003.
Sono definite tutte le caratteristiche tecniche e le modalità di funzionamento degli apparecchi AWP nonché le funzionalità del protocollo di comunicazione per l'accesso ai dati, anche ai fini del successivo collegamento di rete. Gli esemplari di modelli degli apparecchi ed i congegni stessi devono essere sottoposti alla verifica tecnica di cui all'articolo 38, comma 3, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, e successive modificazioni ed integrazioni, per consentirne la produzione o l'importazione.
 

 

Provvedimenti VLT

Disciplina dei requisiti tecnici e di funzionamento dei sistemi di gioco VLT, di cui all'articolo 110, comma 6, lettera b) del T.U.L.P.S.

Decreto Direttoriale 22 gennaio 2010.
Sono definiti i requisiti minimi, le caratteristiche tecniche e la modalità di funzionamento dei sistemi di gioco, della rete telematica di collegamento del sistema di gioco e della rete telematica di collegamento tra il sistema di gioco e il sistema di controllo.

Riscossione vincite Giochi Numerici a Totalizzatore Nazionale

Le modalità per la riscossione dipendono dall'importo della vincita e dalla modalità di partecipazione al gioco, e se la stessa è stata realizzata giocando attraverso la rete fisica ovvero la rete a distanza.

Per le giocate effettuate presso le ricevitorie, la riscossione del premio può avvenire solo con la presentazione della relativa ricevuta di partecipazione al gioco, in originale ed integra, previa la prevista verifica del tagliando. Il termine massimo per la presentazione delle ricevute vincenti è di 90 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino ufficiale generale dell'esito del concorso:

 

  • Per le vincite di importo inferiore o uguale a 520,00 Euro, si può riscuotere presso una qualsiasi ricevitoria Sisal entro 60 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale, altrimenti, trascorsi i 60 giorni, unicamente presso i punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal (Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 € Roma) e, comunque, non oltre il limite massimo di 90 giorni;

 

  • Per vincite di importo complessivo fino a 5.200,00 Euro ci si può recare, per un pagamento immediato della vincita, presso la ricevitoria nella quale si è effettuata la giocata vincente, entro 60 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale; altrimenti, trascorsi i 60 giorni, unicamente presso i punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal (Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 € Roma) e, comunque, non oltre il limite massimo di 90 giorni;

 

  • Per vincite di importo compreso tra 5.200,00 e 52.000,00 Euro ( compresa la vincita di importo pari a 52.000 Euro) , il vincitore può effettuare una richiesta di bonifico presso i Punti Pagamento Premi di Sisal, entro 60 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale dell€esito del concorso, oppure, e obbligatoriamente trascorsi i 60 giorni, presso i punti di pagamento gestiti direttamente da Sisal (Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano e Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 € Roma), entro sempre il limite massimo di 90 giorni. Il bonifico sarà effettuato entro 30 giorni solari dalla data di consegna della ricevuta, previa la prevista verifica del tagliando di gioco;

 

  • Per vincite di importo complessivo superiore a 52.000,00 Euro è necessario inoltrare, entro il termine di 90 giorni solari dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale generale dell€esito del concorso, la ricevuta di gioco vincente, in originale ed integra, all€Ufficio Premio Sisal di Via A. Tocqueville 13 20154 Milano o all€Ufficio Premio Sisal di Via Sacco e Vanzetti, 89 00155 € Roma. Il pagamento della vincita sarà effettuato: entro il termine di 30 giorni solari dalla data di consegna della ricevuta di partecipazione al gioco, per importi inferiori a 1.000.000,00 di euro.

 

  • Per importi superiori o pari a 1.000.000,00 di euro, entro 31 giorni dalla scadenza del termine previsto per la presentazione dei reclami di rivendicazione della vincita, a condizione che non sia stato presentato in merito alcun reclamo.

 

Giocate on line: per le giocate effettuate nella modalità del gioco €a distanza€, le vincite di importo fino a 5.200,00 euro sono pagate mediante accredito sul conto di gioco eseguito dal gestore del conto di gioco. Per le vincite di importo superiore, la riscossione della vincita segue le stesse modalità delle giocate effettuate presso i punti di vendita fisici. In questo caso, per richiedere la vincita presso il punto di pagamento di Sisal, il giocatore è tenuto ad esibire un documento di identità valido, il proprio codice fiscale, la stampa del dettaglio della giocata vincente (riportante il codice univoco della giocata vincente e il codice di identificazione del proprio conto di gioco). Il pagamento della vincita avverrà dopo la verifica che la documentazione prodotta identifichi in modo inequivocabile il vincitore, secondo i dati anagrafici presenti presso i sistemi del Concessionario dei giochi numerici a totalizzatore nazionale.

 

E' opportuno sottolineare che è garantita l'assoluta anonimità del vincitore.

Gioco responsabile

La relazione con i propri Consumatori, basata sui valori di fiducia, competenza, correttezza e trasparenza, ha permesso lo sviluppo di un Programma di Gioco Sicuro e Responsabile finalizzato a garantire un modello di gioco consapevole ed equilibrato, incentrato sull'intrattenimento, sul divieto di gioco ai minori e sulla prevenzione dei fenomeni di gioco problematico.

Sisal opera nel mercato dei giochi in qualità di Concessionario dello Stato e collabora con Aams (Agenzie delle Dogane e dei Monopoli) e le Istituzioni per garantire un modello di Gioco Responsabile, realizzando esperienze di gioco e intrattenimento legali, sicure ed equilibrate.

La relazione con i propri Consumatori, basata sui valori di fiducia, competenza, correttezza e trasparenza, ha permesso lo sviluppo di un Programma di Gioco Legale e Responsabile € Gioca il Giusto -  in linea con le direttive fornite da AAMS e finalizzato a garantire un modello di gioco consapevole ed equilibrato, incentrato sull'intrattenimento, sul divieto di gioco ai minori e sulla prevenzione dei fenomeni di gioco problematico.

La tutela del Consumatore coinvolge tutte le fasi del gioco: dalla sua ideazione fino alle attività di marketing e promozione del prodotto.  Inoltre, quando il gioco viene distribuito sul mercato, l'attenzione dell'Azienda si traduce in formazione e assistenza ai Ricevitori e ai Giocatori e nell'implementazione di specifiche misure di sicurezza.

Sisal è infatti consapevole che la partecipazione senza controllo ai giochi con vincita in denaro possa portare, in alcuni casi, nei soggetti più vulnerabili, a sviluppare una dipendenza ed essere causa di problemi personali e sociali. Da qui l'impegno a sensibilizzare e indirizzare i propri giocatori verso un approccio consapevole e moderato al gioco,

"Gioca il Giusto", in linea con gli "European Responsible Standards" della European Lotteries, prevede attività trasversali a più aree aziendali, in particolare:

  • Studi e Ricerche per comprendere la percezione sociale del gioco e il fenomeno del gioco in eccesso
  • Meccanismi di valutazione e monitoraggio del grado di rischiosità nello sviluppo dei giochi
  • Meccanismi di prevenzione (autolimitazione e autosospensione) e monitoraggio nei giochi a distanza
  • Comunicazione Responsabile
  • Programma di informazione e coinvolgimento della Rete Distributiva
  • Formazione del Personale
  • Sensibilizzazione dei Giocatori
  • Assistenza e supporto al Giocatore

Le attività sono monitorate costantemente attraverso la misurazione e rendicontazione degli indicatori di performance del Gioco Responsabile.
 

Le Certificazioni


Il programma "Gioca il Giusto"  è  certificato dal  2011 dalle associazioni internazionali European Lotteries e World Lottery Association (al massimo livello € 4°) per l'adesione e l'implementazione di azioni nel pieno rispetto dei Responsible Gaming Standards.

Nel 2014 Sisal ha esteso il perimetro delle  due certificazioni ottenendo quindi entrambe le certificazioni di gioco responsabile su tutti  i giochi offerti dall'azienda.

Le certificazioni riconoscono l'impegno e il modello adottati dall'azienda a garanzia di una proposta di gioco responsabile, legale e sicuro Ancoraa tutela dei propri clienti,

"Le nuove certificazioni, che da quest'anno si estendono a tutto il perimetro aziendale, sono l'esito di un percorso che ha portato l'azienda a fare della sostenibilità una parte integrante del business" - ha dichiarato Emilio Petrone, Amministratore Delegato del Gruppo Sisal -. Il riconoscimento di un rigoroso e attento lavoro, di un impegno costante nella promozione di una cultura di Gioco Responsabile, che Sisal ha posto al centro della propria mission e dei valori aziendali" (aprile 2014)

Tutela dei minori

Uno degli obiettivi prioritari del programma di Gioco Responsabile di Sisal è la tutela dei minori che l'Azienda declina a più livelli:

1.   Il Codice Etico di Sisal prevede all'art. 4.10 che: "Per quanto il gioco abbia una connotazione di emozione positiva, la Società non consente di giocare ai minori di 18 anni al fine di evitare il rischio che tali soggetti, alla ricerca di nuove emozioni, assumano comportamenti e abitudini di gioco non sane."


In particolare, Sisal impone lo stesso impegno ai propri Ricevitori vincolati al rispetto del Codice Etico:

"A tale fine la Società ha dato disposizioni alla Rete di vendita di non accettare richieste di gioco da parte di minori di 18 anni. Gli esercenti dei punti di vendita, in caso di dubbi sull'età del Cliente, devono richiedere un documento d'identità."

Per quanto riguarda la vendita a distanza: "Sisal ha altresì predisposto strumenti di controllo per impedire a un minore di giocare utilizzando i nuovi canali di vendita a distanza quali, a titolo di esempio, il gioco via Internet."
 

  1. Il Sistema Sanzionatorio di Sisal (Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/01) prevede all'art. 5 che:

    "La Società adotterà nei confronti di collaboratori, consulenti e partner in genere, per le violazioni al proprio Codice Etico da questi commesse, i provvedimenti di volta in volta previsti nei relativi contratti vigenti tra le parti e consistenti nella risoluzione del contratto per inadempimento e, in casi particolari, applicazione di penale, salva la risarcibilità del maggior danno."

    Inoltre, si specifica che l'Organo di Vigilanza: "avrà la facoltà di compiere le indagini e le verifiche ritenute opportune a seguito di segnalazioni di possibili violazioni del Codice Etico o a seguito di provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria. I collaboratori, consulenti e partner dovranno collaborare in modo pieno e trasparente con l'Organo di Vigilanza e fornire allo stesso le informazioni richieste."
     
  2. Il Contratto per il punto di vendita fisico dei Giochi Numerici a Totalizzatore Nazionale (GNTN) prevede all'art. 21 un vincolo specifico che obbliga il Ricevitore al rispetto del Codice Etico:

    "Il Ricevitore dichiara di aver preso atto del Codice Etico adottato da Sisal la cui osservanza costituisce parte essenziale delle obbligazioni assunte con la sottoscrizione del presente contratto. Eventuali violazioni del predetto Codice Etico potranno, pertanto, determinare, nei casi più gravi la risoluzione del presente contratto, nonché il risarcimento dei danni eventualmente subiti dalla stessa Sisal."
     
  3. Su tutti i materiali di gioco e le comunicazioni è riportato il logo 18+ e la dicitura"Il gioco è vietato ai minori di anni 18". Il materiale di sensibilizzazione è distribuito in tutta la rete Sisal
     
  4. Per aprire un conto di gioco online è richiesta l'indicazione dell'età (che deve essere maggiore dei 18 anni), la policy dell'Azienda prevede inoltre l'invio della copia del documento di identità con verifica dell'età da parte di Sisal.
     
  5. Per garantire un'efficace applicazione dei principi enunciati dal Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale - emanato dall'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) e adottato da Sisal - e per assicurare un modello di Gioco Responsabile, Sisal ha elaborato una propria policy in tema di comunicazione commerciale.
     
  6. La policy di comunicazione commerciale e le Linee Guida interne di Sisal hanno contribuito alla definizione delle Linee Guida del Settore Gioco adottate nel 2012 dai principali Operatori sia in tema di contenuto della pubblicità che di posizionamento rispetto ai mezzi. Tra le linee guida più rilevanti c'è l'impegno assunto da Sisal nelle proprie comunicazioni commerciali, ossia quello di evitare di rivolgersi o fare riferimento, anche indiretto, ai minori di 18 anni, al fine di eliminare il rischio di uso e abuso da parte di minorenni.
Le attività sopra elencate relative alla tutela dei minori sono state sviluppate anche sulla base di quanto stabilito dall'art. 1, comma 70, Legge di Stabilità 13/12/2010 n. 220 (pubblicata nella G.U. n. 297 21/12/2010) e dalle disposizioni del Decreto Balduzzi - d.l. n. 158/2012 (convertito in Legge n. 189/2012).